certnews logoLa nuova serie di scooter da corsa viene lanciata con effetti visivi simili a Tron

– Le serie da gara ultra accessibili e convenienti mettono in mostra l'innovazione della micromobilità
– Illumina i trasporti e le infrastrutture urbane nella società post-pandemica
– Di Grassi: "Un modo più sostenibile per andare a correre"
– Wurz: "Il brivido e l'intensità delle corse, ma accessibile a tutti"

L'Electric Scooter Championship (eSC) è la prima serie mondiale di scooter elettrici da corsa al mondo.

Il campionato, che terrà il suo primo evento nel 2021, gareggerà con scooter elettrici ad alta velocità appositamente sviluppati nel cuore delle principali città ed è stato sviluppato per rendere il motorsport internazionale più accessibile, economico e sostenibile che mai.
Concepita come una nuova categoria di sport elettrico, la serie promuoverà anche i vantaggi in termini di costi, convenienza e sostenibilità della micromobilità all'interno del panorama della mobilità elettrica in rapida evoluzione.

La serie – ufficialmente il campionato eSkootr ™ – è stata co-fondata da un gruppo guidato dall'imprenditore motorista CEO Hrag Sarkissian e dal COO Khalil Beschir, emittente di Formula 1 ed ex pilota di corse A1.
Il business è ulteriormente supportato dalla sua collaborazione con il pilota di Formula E e l'ambasciatore delle Nazioni Unite Lucas di Grassi e l'ex pilota di F1 Alex Wurz.

Una serie internazionale per piloti professionisti
La stagione inaugurale del campionato eSkootr ™ prenderà il via nel 2021 in una serie di locali urbani appositamente progettati in alcune delle città più cosmopolite e progressiste del mondo.
I team e i piloti eSC professionisti useranno scooter ad alta velocità appositamente progettati per velocità che raggiungono i 100 km / h (60 miglia all'ora). L'eSC ha già collaborato con un fornitore di alta tecnologia riconosciuto sulle specifiche del suo primo modello di gara e rivelerà il prototipo entro la fine dell'anno.

L'accessibilità economica della categoria rimuove l'elevata barriera all'ingresso vista nella maggior parte delle altre serie di sport motoristici e la sua versatilità significa che la serie può reclutare da una sezione trasversale davvero diversificata di concorrenti – tra cui piloti da corsa, ciclisti, pattinatori, snowboarder, motociclisti e persino piloti esportatori .

Aggiungendo scopo alla micro-mobilità
Al centro dell'eSC c'è la convinzione centrale che la micromobilità sia perfettamente adatta ai nostri tempi.
Per i giovani e per chi ha un budget limitato, offre una soluzione di trasporto economica a emissioni zero. In un paesaggio urbano post COVID, la micromobilità offre una fuga dalla congestione, una fuga dall'inquinamento e una fuga dalla dipendenza dalle auto.

L'eSC promuoverà scelte di micromobilità più sicure, più intelligenti e più sostenibili.
eSC: un campione per il cambiamento
L'eSC promuoverà scelte di micromobilità più sicure, più intelligenti e più sostenibili.
In ogni città, la serie riunirà rappresentanti del governo, dell'industria e della società civile per aiutare a definire politiche e pratiche per costruire una visione più sostenibile e realizzabile del futuro trasporto urbano.
Mostrerà come le aree densamente popolate possano costruire in modo efficiente reti cittadine protette e sostenibili in cui escooter, ebike e biciclette condividano lo spazio.
E introdurrà un nuovo panorama di mobilità per i pendolari delle città che hanno trascorso decenni viaggiando su strade intasate e congestionate in automobile.

La nostra squadra
LUCAS DI GRASSI
“Mentre il mondo guarda sempre più allo sport per la leadership nella responsabilità sociale, stiamo anche assistendo a un crescente requisito per il motorsport convenzionale di adattarsi, svilupparsi e diversificarsi.
“Il concetto di una nuova serie, che opera su scala globale con partecipanti professionali, ma che funziona con un impatto zero-carbonio e offre soluzioni per una società migliore e più mobile è uno sguardo affascinante verso un modo più accessibile e sostenibile per andare a correre.
“Come abbiamo già visto con la Formula E, esiste un notevole margine di interruzione nello spazio della mobilità elettrica, sia dentro che fuori pista. E, man mano che cresce la discussione sulla micromobilità, l'Electric Scooter Championship è in una posizione perfetta per amplificare i benefici di soluzioni di trasporto pulite e sostenibili nella nostra vita quotidiana.
"Questo è l'inizio della crescita reale – e importante – per la micromobilità nel motorsport."
LUCAS DI GRASSI
Ambasciatore della sostenibilità eSC

La nostra squadra
ALEX WURZ
“Il mondo sta cambiando e ogni cosa nella nostra società riflette quel cambiamento dinamico, sia esso anticipato o inatteso. Ovviamente, il motorsport non è rimosso da quella conversazione e abbiamo già visto i modi in cui lo sport ha iniziato a svilupparsi per servire meglio sia i suoi concorrenti che il suo pubblico.
"Con eSC, abbiamo portato la scalabilità all'estremo, creando una serie in grado di operare da un minimo ingombro ma ancora funzionare come accelerante per un cambiamento significativo all'interno delle principali città del mondo.
“Come pilota, voglio creare una serie che abbia tutto il brivido e l'intensità della serie motorsport con cui siamo tutti cresciuti, ma con i costi e le responsabilità che la rendono accessibile e accattivante per tutti. Questo è il prossimo passo che dobbiamo compiere ed è l'inizio di un viaggio davvero emozionante. ”
ALEX WURZ
Ambasciatore di sicurezza eSC

La nostra squadra
HRAG SARKISSIAN
“Esplorare il futuro panorama della mobilità attraverso il motorsport è un concetto affascinante, in particolare in un mondo post-coronavirus. Nel definire gli obiettivi iniziali del Electric Scooter Championship, ci siamo presto resi conto che l'idea di una categoria pionieristica, innovativa e pienamente sostenibile era una proposta reale e interessante.
“L'eSC definirà come la micromobilità e le corse automobilistiche potrebbero e debbano lavorare insieme, non solo rendendo la partnership totalmente ecosostenibile, ma anche utilizzandola per accelerare dinamicamente concetti e idee che possono riformulare la mobilità per ogni livello della società.
"Andiamo a correre con uno scopo perché possiamo esplorare i concetti di innovazione e sostenibilità e perché possiamo portare avanti questa nuova entusiasmante conversazione in avanti."
HRAG SARKISSIAN
CEO e cofondatore di eSkootr Championship ™

La nostra squadra
KHALIL BESCHIR
“Dopo aver visto il potenziale per la crescita della micromobilità e degli escooter, abbiamo trascorso diversi anni a sviluppare un concetto e una visione per il campionato di scooter elettrici. Più recentemente, il coronavirus ha ulteriormente sviluppato la conversazione su come possiamo fare meglio le cose; come possiamo apportare cambiamenti efficaci e significativi che abbiano un impatto positivo sulle nostre città e sulle persone che ci circondano.
“Nel creare il CSE, abbiamo voluto celebrare il concetto di mobilitazione delle città e liberazione delle persone che sono state intrappolate all'interno di un sistema di trasporto che non funziona più correttamente. Allineando ciò con una nuova categoria di sport motoristici – che funziona sia per i partecipanti che per il pubblico – riteniamo di poter accelerare una conversazione collettiva sulla mobilità che ci porterà lontano nel futuro.
"Quando andremo a correre l'anno prossimo, sarà come un mezzo per cambiare il motorsport e la mobilità per sempre".
KHALIL BESCHIR
eSkootr Championship ™ COO e co-fondatore

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...