certnews logoTesla ha nascosto un problema di batteria del modello S dal 2012 che potrebbe causare incendi?

Questo non è un articolo solo su un problema potenzialmente grave con i primi pacchi batteria Tesla Model S. Riguarda anche i dilemmi che il giornalismo deve affrontare di volta in volta. Se hai accesso a documenti che possono dimostrare che una storia è vera ma non riesci a pubblicarli, pubblichi l'articolo o no? Questo è probabilmente ciò che Linette Lopez, autrice del già citato articolo di Business Insider , doveva considerare.

Lopez riferisce di avere accesso a più messaggi e-mail e due rapporti di analisi che Tesla ha ordinato a causa di problemi riscontrati con il sistema di raffreddamento sul Modello S. Ha anche affermato di aver parlato con tre persone che hanno familiarità con il problema. Se vero, questi problemi potrebbero essere la causa di una perdita di refrigerante del pacco batteria. Quando quel liquido di raffreddamento si asciuga, può causare incendi, secondo gli specialisti con cui Lopez ha parlato.

Se ricordi, Tesla è attualmente citato in giudizio da David Rasmussen per i suoi aggiornamenti software 2019.16.1 o 2019.16.2 per i modelli S e X. Questo aggiornamento ha limitato la tensione nelle celle della batteria dopo un incendio avvenuto a Shanghai . Tesla afferma che era una misura per proteggere il pacco batteria, ma i proprietari affermano di aver perso l'autonomia e la velocità di sovralimentazione. Chiedono giustamente: se non c'erano motivi di sicurezza, perché limitare la tensione ?

Questo problema di perdita di refrigerante potrebbe essere ciò che Tesla stava cercando di evitare con gli aggiornamenti – che sembra non correlato – o una nuova possibile causa di incendi in questi pacchi batteria iniziali. NHTSA sta attualmente studiando questi componenti del Modello S per determinare se Tesla ha rilasciato aggiornamenti OTA per nascondere un problema di sicurezza, come sostiene la causa.

Tesla modella sta per prendere fuoco

Ciò che potrebbe essere molto grave è che, secondo Lopez, Tesla era a conoscenza dei rischi e vendeva comunque le auto. Questa è un'accusa così grave che di solito richiederebbe prove che la società non sarebbe in grado di negare.

Lopez afferma che sono state assunte due società per analizzare il "montaggio finale della serpentina di raffreddamento": IMR Test Labs e Exponent Failure Analysis Associates . Secondo lei, entrambi giunsero alla stessa conclusione: l'alluminio usato per fabbricare il raccordo era soggetto a crepe e fori. Sfortunatamente, non fornisce prove o immagini di questi rapporti nel suo articolo.

Tesla Model S e Porsche Boxster coinvolti nel fuoco a Kaysville, Utah

InsideEV ha contattato entrambe le società per richiedere l'analisi o semplicemente per confermare che Tesla le ha assunte per produrre questi rapporti. Nessuno di loro ha risposto alle nostre richieste.

Lopez ha anche scritto di aver letto più messaggi e-mail che confermerebbero che Tesla era a conoscenza del problema della perdita di refrigerante e che i lavoratori avrebbero usato i martelli per far combaciare la serpentina di raffreddamento e la parte del raccordo finale. Il suo articolo, ancora una volta, non presenta nessuno di essi.

Tesla Model S prende fuoco mentre è in movimento - non causato da un incidente

Lopez potrebbe avere una buona ragione per non pubblicare questi documenti. Una possibilità è che potrebbe rivelare l'identità delle sue fonti a causa del loro contenuto, anche se si potrebbe immaginare che alcune parti potrebbero essere ridotte per evitarlo. Un altro sono problemi legali con l'origine delle informazioni.

Per quanto riguarda i rapporti, se Tesla ha assunto quelle società di ingegneria per farle analizzare i componenti del sistema di raffreddamento, ciò significa che i rapporti sono proprietà privata di proprietà di Tesla. Le società di ingegneria non possono divulgarle a causa della riservatezza del cliente. Tesla non mostrerà volontariamente i rapporti se incriminano la società o hanno dati commerciali sensibili.

Indipendentemente dai motivi per cui non è stata presentata la prova, se non è possibile provare ciò che un articolo afferma con evidenza, viene presentata una domanda enorme sulla credibilità. Sì, i giornalisti professionisti famosi possono fare affidamento sulla loro reputazione, ma quanta credibilità è sufficiente?

external_image

La comunità Tesla reputa Linette Lopez come anti-Tesla. Elon Musk l'ha affrontata due volte, chiedendole su Twitter se avesse fornito "informazioni materiali non pubbliche su Tesla" a Jim Chanos, un noto venditore allo scoperto della compagnia. Le chiese anche se avesse compensato o promesso di risarcire Martin Tripp per informazioni privilegiate. Abbiamo citato questi tweet nel nostro articolo sul perché a volte rimproveriamo Tesla .

Abbiamo contattato Linette Lopez per questa storia. Lei non ha risposto.

Con un'accusa così grave, non ci sorprenderebbe se Tesla facesse causa a lei e Business Insider . In effetti, questo è l'ovvio passo successivo per l'azienda se qualcosa che l'articolo sostiene è falso.

D'altra parte, se tutto ciò che l'articolo riportato è realmente accaduto come descritto, Tesla avrà un danno significativo alla sua reputazione da risolvere.

Seguiremo questa storia con attenzione. Come al solito, abbiamo provato a contattare Tesla ma finora non abbiamo ricevuto risposta. Se hai qualcosa da aggiungere che potrebbe aiutarci a chiarire questa storia, mettiti in contatto attraverso la nostra pagina Facebook , Twitter o contact@insideevs.com . Se la storia è vera, Tesla dovrebbe sistemare queste prime unità Model S il prima possibile, volontariamente. In caso contrario, il giornalismo avrà subito un altro grande successo.

Fonte: Business Insider

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...