Currently set to Index
Currently set to Follow

certnews logoVini primeurs di Millesima: come abbinare il vino al cibo

Ogni vino dovrebbe essere abbinato al sapore del cibo, per permettere di valorizzare quale sfumatura di sapore bisogna risaltare oppure se è necessario compensare con il vino. 

Si può abbinare un vino ad un piatto per cercare il giusto punto di equilibrio, oppure si può cercare un abbinamento per “opposizione” di gusto.

Se si desidera seguire la linea dell’equilibrio, ad un cibo delicato di sapore si può abbinare un vino poco a bassa forza e intensità, mentre ai sapori forti e decisi si risponde con un vino corposo.

Boccone dopo boccone dello stesso cibo, le papille gustative inviano segnali sempre meno deboli al cervello, dunque si perde via via il sapore di ciò che si stà gustando. Il giusto vino fa si che ogni boccone sia buono come il primo.

L’abbinamento di vino “In opposizione” può ad esempio con un cibo saporito richiedere un vino morbibo, invece ad un cibo dolce e grasso si può abbinare con un vino che presenta note acidule, anche leggermente mosso.

Cibi ricchi di grassi richiedono vini dalla forte componente tannica o alcolica.

E’ molto importante servire il vino alla giusta temperatura, vini troppo freddi anestetizzano le papille gustative non permettendo di assaporare il cibo e il vino.

I vini rosati strutturati, rossi delicati e poco tannici dovrebbero essere serviti dal 12° ai 14°, Vini rossi di media struttura i passiti dai 14° ai 16° mentre i vini rossi evoluti con grande struttura e tannicità dai 16° ai 18°.

Millesima è un’azienda con sede in Francia, più precisamente a Bordeaux che ha come mission quella di proporre ai prori clienti selezionate bottiglie di eccellenti vini provenienti da ogni parte del mondo.

Millesima è anche una delle maggiori aziende buyers di pregiatissimi vini primeurs.

Cosa sono i vini primeurs?

botti Millesima

Sono vini pregiati che presentano note di sapore interessanti anche prima dell’invecchiamento.

Da oltre 30 anni Millesima è tra i 5 più grandi buyers di vini primeurs, mette a disposizione dei clienti il proprio know how acquistando vini direttamente dalle aziende vinicole, le quali custodiscono nelle proprie cantine il prezioso nettare assegnato a clienti diversi, fino al raggiungimento della completa maturazione che richiede solitamente dai 18-24 mesi.

I vini primeurs sono vini di altissima qualità, difficilmente reperibili sul mercato, ogni anno sono valutati da una commissione di esperti ed in base alla valutazione organolettica viene attribuita una quotazione di mercato.

Acquistare vini primeurs permette innanzitutto di aggiudicarsi vini rari di eccezionale qualità, di lasciarli invecchiare nelle cantine del produttore in ambiente controllato e quotidianemente verificato dagli esperti, infine, imbottigliato il vino Millesima provvede alla spedizione ai clienti..

l’intero processo permette di aggiudicarsi vini di eccezionale qualità unitamente anche ad un forte risparmio economico rispetto all’acquisto tradizionale della singola bottiglia in quanto i primeurs sono acquistati prima dell’invecchiamento e quindi la quotazione è riferita a quel momento.

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...