certnews logoCome ottenere app Android su un Chromebook

Una delle modifiche più interessanti che Google ha apportato alla sua piattaforma Chrome OS negli ultimi anni è stata l'aggiunta del supporto per app Android. Mentre Chrome OS potrebbe già eseguire estensioni del browser Chrome, app Web e app Chrome, l'aggiunta di milioni di app Android ha aumentato notevolmente il valore della piattaforma.

I Chromebook più moderni sono dotati di Google Play Store, che ti consente di installare rapidamente la maggior parte delle tue app Android preferite.

Se il tuo Chromebook è stato introdotto nel 2017 o successivamente, è garantito che esegua la maggior parte delle app Android. Se non sei sicuro che il tuo Chromebook sia idoneo, Google fornisce un elenco completo che puoi controllare. Google implementa la compatibilità Android su base dispositivo per dispositivo, quindi è una buona idea trovare il tuo modello specifico, se possibile.

Se non sei in quella lista, c'è ancora un modo per farlo, passa alla nostra seconda sezione.

Se il tuo Chromebook supporta già app Android, inizia qui

Innanzitutto, assicurati che sul tuo Chromebook sia installata l'ultima versione di Chrome OS. È necessaria la versione 53 o successiva.

Passaggio 1: fare clic sul pannello Impostazioni rapide (orologio di sistema) seguito dal pignone Impostazioni nel menu a comparsa.

Passaggio 2: si apre la finestra Impostazioni. Seleziona Informazioni su Chrome OS nell'elenco nell'angolo in basso a sinistra in Avanzate .

Mark Coppock / Tendenze digitali

Passaggio 3: in Informazioni su Chrome OS , vedrai che la piattaforma si aggiorna automaticamente se è disponibile una versione più recente. Riavvia come richiesto. Se non si aggiorna automaticamente, fai clic sul pulsante Controlla aggiornamenti e riavvia come richiesto.

Dopo l'aggiornamento del Chromebook, torna alla schermata Impostazioni .

Passaggio 1: scorrere fino alla sezione App .

Passaggio 2: fai clic sul pulsante Attiva visualizzato accanto all'impostazione del Google Play Store .

Passaggio 3: fare clic sul pulsante blu Accetta .

Verrà aperta l'app Google Play Store e ti verrà chiesto di accettare alcuni termini e condizioni aggiuntivi. Una volta fatto, puoi procedere al passaggio Come scaricare … di seguito per installare le app scelte.

Se il tuo Chromebook non supporta ancora le app Android, inizia qui

Il passaggio al canale degli sviluppatori mette il Chromebook ai soliti rischi associati all'esecuzione del software di anteprima. Potresti riscontrare bug, le cose potrebbero rompersi e, in generale, sarai principalmente da solo in termini di supporto. Ed ecco un avvertimento enorme: per tornare al normale canale stabile, devi Powerwash il tuo Chromebook , che è il modo in cui Chrome OS si riferisce a un ripristino delle impostazioni di fabbrica.

In altre parole, assicurati di eseguire il backup di tutti i tuoi dati prima di iniziare questo processo. Se non hai dimestichezza con l'esecuzione di software non provato, ricorda che il canale per sviluppatori di Chrome OS manterrà il tuo Chromebook sulla versione meno comprovata disponibile.

Opzione 1: passa al canale per sviluppatori di Chrome OS

Dopo aver deciso di correre il rischio, passare dal Chromebook al canale per sviluppatori di Chrome OS è un processo relativamente semplice.

Passaggio 1 : fare clic sul pannello Impostazioni rapide (orologio di sistema) seguito dal pignone Impostazioni nel menu a comparsa.

Passaggio 2 : si apre la finestra Impostazioni. Seleziona Informazioni su Chrome OS nell'elenco nell'angolo in basso a sinistra in Avanzate .

Mark Coppock / Tendenze digitali

Passaggio 3: selezionare Ulteriori dettagli per espandere la pagina e approfondire i dettagli dell'installazione di Chrome OS.

Passaggio 4: fai clic sul pulsante Cambia canale per aprire una finestra di dialogo in cui puoi selezionare un nuovo canale per il tuo Chromebook.

Passaggio 4: hai due opzioni, Beta e Developer – instabili . Seleziona Sviluppatore – instabile e leggi attentamente l'avviso. Se sei sicuro di voler procedere, seleziona il pulsante blu Cambia canale .

Passaggio 5: Chrome OS procederà all'aggiornamento del dispositivo e lo inserirà nel canale degli sviluppatori. Attendere il completamento, quindi selezionare il pulsante Riavvia .

Mark Coppock / Tendenze digitali
Mark Coppock / Tendenze digitali

Passaggio 6: una volta riavviato il Chromebook dopo aver applicato l'aggiornamento per spostarti sul canale degli sviluppatori, accedi come al solito. Ora avrai l'app Google Play Store (beta) nella barra delle applicazioni.

Mark Coppock / Tendenze digitali

Passaggio 7: apri l'app Play Store e passa attraverso i termini di servizio, le opzioni di backup e la richiesta per consentire a Google di raccogliere dati anonimi sulla posizione.

Passaggio 8: se tutto è a posto, seleziona il pulsante Accetto .

Passaggio 9: verrà creato il Play Store. Ti verrà chiesto di accettare i termini di servizio di Google Play. Seleziona Accetta per continuare.

Si aprirà il Play Store e potresti essere già connesso se il tuo account Android è lo stesso utilizzato per accedere al Chromebook. Se ti viene chiesto di configurare il tuo account Play Store, segui le istruzioni.

Opzione 2: utilizzare Linux per caricare le app

Hai anche la possibilità di utilizzare Linux (Crostini su Chromebook) per caricare le app Android se preferisci. Questo può essere utile per coloro che preferiscono i comandi Linux e potrebbero rendere alcune app Android più stabili su un Chromebook. Inoltre, le app di sideload indicano che non è necessario ottenere le app tramite Play Store, il che può rendere più semplice l'accesso ad alcune app che potresti voler utilizzare.

Tuttavia, c'è un problema: il processo non è facile. Devi essere a tuo agio con gli APK Linux e Android per far funzionare tutto. Se vuoi iniziare, segui questi passaggi:

Passaggio 1: fare clic sul pannello Impostazioni rapide (orologio di sistema) seguito dal pignone Impostazioni nel menu a comparsa.

Passaggio 2: si apre la finestra Impostazioni. Seleziona Linux (Beta) elencato a sinistra.

Passaggio 3: selezionare Attiva e seguire le istruzioni visualizzate.

Passaggio 4: con Linux abilitato, torna alla sezione Linux (Beta) e seleziona Sviluppa app Android .

Passaggio 5: Attiva l'impostazione Abilita debug ADB .

Y ou ora possibile eseguire vari comandi attraverso il terminale di Chrome per installare gli strumenti ADB, collegare Android per Linux, e assicurarsi che tutto è compatibile. Successivamente, dovrai trovare e scaricare gli APK Android per le app che desideri e utilizzare i comandi di Terminale per eseguire il sideload delle app, a quel punto verrà scaricato come file Linux.

Ecco una guida completa che puoi utilizzare se desideri seguire i comandi specifici necessari per eseguire i processi di installazione e scaricare le app. Non è certamente per tutti, ma coloro che sono felici di usare Linux lo troveranno un ottimo modo per eseguire tutte le app Android con prestazioni elevate.

Scarica e installa le tue app Android

Il processo di installazione di app Android dal Play Store su un Chromebook è simile a quello su un dispositivo Android. Scoprirai che il Play Store sarà formattato per uno schermo in stile tablet. Altre app Android possono funzionare allo stesso modo: un'app prenderà l'interfaccia utente del tablet se lo sviluppatore l'ha abilitata. Altrimenti, si ridimensioneranno allo schermo più grande del Chromebook o rimarranno visivamente in modalità smartphone. Per quest'ultimo, possono bloccarsi se si forza una finestra a schermo intero.

Mark Coppock / Tendenze digitali

Passaggio 1: per installare un'app, individuala nel Play Store, fai clic sulla sua voce e seleziona il pulsante Installa . Se non vedi il pulsante, l'app non è compatibile con l'hardware del tuo Chromebook.

Passaggio 2: l'app inizierà l'installazione e quindi farà una pausa per chiedere eventuali autorizzazioni necessarie. Accettali se richiesti. Una volta installata, l'app verrà visualizzata nella barra delle app di Chrome OS. Seleziona la sua icona per eseguirlo.

Mark Coppock / Tendenze digitali

Puoi gestire app Android come altre app di Chrome OS. Gli stessi controlli della finestra si trovano nell'angolo in alto a destra mentre il tasto freccia "indietro" si trova nell'angolo in alto a sinistra, permettendoti di navigare facilmente attraverso l'app.

Nota: alcune app potrebbero essere " app istantanee ", il che significa che è possibile aprirle e provarle prima di scaricarle. Questo è un ottimo modo per testare come funziona un'app Android prima di scegliere di installarla completamente.

Mark Coppock / Tendenze digitali

Suggerimenti extra per le app Android

Età del Chromebook : la qualità dell'esperienza dell'app per Android varia in base al Chromebook. Ad esempio, i Chromebook con touchscreen, e in particolare i 2 in 1, offriranno la migliore esperienza con le app Android. I componenti di sistema come gli accelerometri renderanno anche più divertenti i giochi e altre attività. Ricorda, aggiorna sempre il tuo Chromebook prima di provare a scaricare app Android!

Sincronizzazione : le tue app Android, come altre app, proveranno a sincronizzare automaticamente i dati in qualsiasi altro Chromebook a cui hai effettuato l'accesso. Tuttavia, potrebbero non sincronizzarsi se si utilizza l'app su un dispositivo non Chrome.

Autorizzazioni : anche le tue app Android hanno le impostazioni delle autorizzazioni, quindi puoi regolare a quali dati ha accesso l'app sul Chromebook per proteggere meglio la tua privacy. Nel Google Play Store , puoi selezionare Gestisci preferenze Android e cercare l'opzione App per regolare le autorizzazioni per app specifiche e saperne di più.

Amministratori : le impostazioni dell'amministratore potrebbero bloccare la possibilità di aggiungere il Chrome Store o le app Android al computer. Se sei al lavoro o a scuola, potresti voler proteggere le autorizzazioni o passare a una rete diversa.

Prossime modifiche con Android 11

Android 11 sarà qui a breve e, quando arriverà, puoi aspettarti molte modifiche al processo di utilizzo delle app Android su un Chromebook. Android dovrebbe funzionare come una macchina virtuale separata che sarà nativa di Chrome OS – simile al nostro metodo Linux sopra, ma molto più accessibile. Ciò renderà le app Android molto più facili da usare e molto più sicure, in teoria. Aggiorneremo la nostra guida in base a ciò che apprendiamo da Android 11 nei prossimi mesi, ma tieni presente che con la beta pubblica recentemente in diretta , le cose inizieranno a cambiare.

La versione iniziale è ora disponibile per feedback, test e sviluppo a chiunque abbia un Pixel 2, 3, 3a o 4. Gli sviluppatori saranno particolarmente interessati alla possibilità di testare le applicazioni tramite gli emulatori Pixel e Android Runtime, garantendo un'integrazione senza problemi da la partenza. Il beta test è composto da tre fasi da giugno ad agosto 2020 con particolare attenzione alle API finali e alla stabilità della piattaforma prima di rilasciare l'intero cliente sul mercato nel terzo trimestre 2020.

Ci sono stati anche notevoli aggiornamenti alla sicurezza, tra cui il ripristino automatico delle autorizzazioni, le autorizzazioni una tantum e il miglioramento dell'applicazione della memoria. Per quanto riguarda le API e le funzionalità, la beta attualmente offre controlli multimediali e dei dispositivi, indicatori visivi 5G, condivisione sicura di grandi set di dati e molto altro. Continueremo ad aggiornare questo articolo non appena saranno disponibili ulteriori informazioni.

Raccomandazioni degli editori

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...