certnews logoDove potrebbe Tesla costruire i suoi futuri Gigafactories?

Questo articolo ci viene fornito da EVANNEX , che produce e vende accessori Tesla aftermarket. Le opinioni ivi espresse non sono necessariamente nostre su InsideEVs, né siamo stati pagati da EVANNEX per pubblicare questi articoli. Troviamo interessante la prospettiva dell'azienda come fornitore post-vendita di accessori Tesla e siamo disposti a condividerne il contenuto gratuitamente. Godere!

Pubblicato su EVANNEX il 22 luglio 2020 da Charles Morris

Nel 2017, Elon Musk ha dichiarato che Tesla alla fine avrebbe costruito 10-20 Gigafactories in tutto il mondo. Quindi, il punteggio attuale è tre in meno (Nevada, New York, Shanghai), a diciassette anni dalla fine. In una recente intervista sul podcast di Third Row , Musk ha accennato ai piani per costruire un Gig in tutti i continenti: "Il problema più grande che dobbiamo risolvere in questo momento è la produzione in ogni continente, perché è pazzesco produrre automobili in California [e ] spedendoli in Europa e in Asia ".

Sopra: il rendering concettuale di Tesla che mette in mostra l'estetica del design del Gigafactory tedesco una volta completato (Twitter: Elon Musk )

Dove saranno i prossimi Gigafactories e si evolveranno in Terafactories, Petafactories, Exafactories … cosa verrà dopo?

La prossima aggiunta all'Impero Teslan sarà Gigafactory Berlin, un guanto di giga lanciato nel cuore del territorio dell'industria automobilistica tedesca. La costruzione è stata annunciata nel novembre 2019 e il terreno è stato rotto nel giugno 2020. La settimana scorsa, Elon Musk ha twittato la concezione di un artista di una scintillante Giga Berlin. La produzione dovrebbe iniziare nel luglio 2021. Sono quattro.

Tesla ha annunciato che la prossima struttura – questa è stata aggiornata a una Terafactory – sarà situata da qualche parte nel mezzo degli Stati Uniti. A questo punto, Tesla sta prendendo in considerazione due sedi: Austin, Texas o Tulsa, Oklahoma. Tesla spera di produrre Model Ys nel nuovo stabilimento entro la fine di quest'anno – è un obiettivo incredibilmente ambizioso, ma, alla luce della costruzione di un anno di Gigafactory Shanghai, potrebbe essere possibile. Il Terafactory inizierà a lanciare Cybertrucks alla fine del prossimo anno. Sono le cinque.

Sono tutte le posizioni che si trovano nelle fasi di costruzione o pianificazione. Tuttavia, non mancano speculazioni tra gli osservatori di Tesla su dove un giorno potrebbero apparire le strutture future. Un recente articolo di Inverse discute alcune delle possibilità, tra cui una a cui Elon Musk ha accennato e un'altra che è solo una vaga voce.

Di recente, un Twitterer ha chiesto a Musk: "Espanderete le mega fabbriche di Tesla in Asia fuori dalla Cina?" Musk rispose : "Sì, ma prima dobbiamo finire la Giga Berlin e una seconda Giga USA per servire la metà orientale del Nord America."

[contenuto incorporato]

Sopra: cosa c'è dentro queste gigantesche fabbriche? Dai un'occhiata al nuovissimo Gigafactory di Tesla a Shanghai (YouTube: Jason Yang )

Quel "sì" è tutto ciò che sappiamo a questo punto sui piani per un secondo concerto asiatico, ma Inverse ha ipotizzato che Tesla potrebbe costruire una struttura vicino a fonti di batterie in Corea del Sud (LG Chem) o Giappone (Panasonic). Fino ad oggi, le vendite di Tesla in Giappone sono state trascurabili: un recente articolo di Bloomberg (attraverso i tempi del Giappone ) riportava che nel 2019 erano stati venduti solo 1.378 veicoli elettrici importati di tutti i marchi (Tesla non rivela dati sulle vendite giapponesi). È una scena più soleggiata in Corea del Sud, dove le vendite sono salite a 4.075 unità nel 2019 (senza dubbio principalmente a causa dell'uscita della versione coreana del mio libro Tesla ).

Entrando nel regno della pura voce e della speculazione, alcuni hanno lanciato l'idea di un Gigafactory nelle Isole britanniche. Sorprendentemente, l'attuale governo del Regno Unito ha generalmente sostenuto i veicoli elettrici e il paese sta emergendo come un mercato in forte crescita . Secondo quanto riportato da Inverse , il mulino di voci è cresciuto a giugno dopo un paio di segnalazioni suggestive. Property Week ha riferito che il governo britannico era alla ricerca di quattro milioni di piedi quadrati di spazio industriale per un Tesla Gigafactory (perché non era spiegato il motivo per cui il governo sarebbe stato coinvolto nella ricerca di proprietà di Tesla), e che un luogo in cui si vociferava era il parco industriale Gravity nel Somerset. Il Times riferì che Musk fece una breve visita nel Regno Unito tramite il suo jet privato, durante il quale visitò il sito di Gravity.

Argomento a favore di un Gigafactory nel Regno Unito: il Regno Unito e l'Irlanda sono gli unici mercati europei per le auto con guida a destra e, a febbraio, Musk ha affermato che la costruzione di entrambe le auto con guida a sinistra e destra è stata "un grande dolore nel culo". Argomentazione contro: durante l'annuncio della Giga Berlin lo scorso novembre, Musk ha affermato che i disordini derivanti dalla Brexit renderebbero la produzione nel Regno Unito troppo rischiosa.

Tesla continua a dare il tono nel settore dei veicoli elettrici, non solo in termini tecnici, ma anche semanticamente: altre società hanno iniziato a riferirsi ai loro impianti di produzione pianificati come "Gigafactories". Tesla avrebbe dovuto marcare il termine? Forse no. Nel 2017, quando Elon ha parlato della costruzione di 10 o 20 Tesla Gigafactories, ha anche stimato che ci sarebbero volute 100 strutture di dimensioni gigafattive per supportare il nuovo ecosistema elettromobilità / energia sostenibile del mondo. Tesla non può farcela da sola e non ha mai pianificato di farlo. Ovunque Tesla collochi le sue strutture future, la massima misura di successo per l'azienda e per il Master Plan di Musk, sarà il numero di altre aziende che ne seguiranno l'esempio.

===

Scritto da: Charles Morris ; Fonte: inversa

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...