certnews logoI problemi di Zoom più comuni e come risolverli

Il telelavoro è in aumento in questi giorni, con sempre più aziende che si rivolgono alla videoconferenza per mantenere i propri dipendenti aggiornati. Ma niente è più imbarazzante che condurre una riunione e avere alcuni problemi.

Alcuni di noi usano Zoom anche per le chiamate personali, ma non importa lo scopo, non ci piacciono nemmeno i problemi che si presentano. Abbiamo raccolto i problemi più comuni che gli utenti di Zoom devono affrontare e ti offriamo metodi dettagliati per risolverli.

Ulteriore lettura

Webcam o audio non funzionanti

Niente è più frustrante che avere la webcam o l'audio non funzionante durante una chiamata Zoom. Se la tua webcam non viene visualizzata o è selezionata e non funziona su Zoom, potresti provare prima alcuni di questi suggerimenti di base.

Quando ti unisci a una chiamata, Zoom ti chiederà un'opzione per partecipare con video prima di entrare nella riunione. Fai sempre clic su questo pulsante, altrimenti entrerai nella chiamata senza il feed della videocamera.

Se la tua webcam non viene visualizzata, la prima cosa da fare è verificare che tutti gli altri programmi che utilizzano la webcam siano chiusi. Zoom non sarà in grado di utilizzare la fotocamera se ne hai già dato l'accesso in un'altra applicazione.

Se la tua webcam o l'audio non funzionano ancora, puoi testare l'audio e il video in Zoom facendo clic su questo collegamento . Una volta aperto, puoi partecipare alla chiamata come al solito sull'app Zoom e seguire le istruzioni sullo schermo.

Se ti sei registrato sul web (o semplicemente per ricontrollare la tua webcam nell'app Zoom principale) puoi anche selezionare la tua webcam facendo clic su Avvia video ( potrebbe dire Interrompi video se sei in una chiamata. ) Se lo schermo è vuoto, è quindi possibile fare clic sulla freccia accanto all'icona della videocamera e scegliere Come sistema o una webcam con un nome più specifico dall'elenco.

Se le cose continuano a non funzionare correttamente, potresti anche provare a disinstallare Zoom e reinstallarlo dal centro download di Zoom. Abbiamo una guida che può aiutarti in questo.

A volte, però, il problema potrebbe non essere affatto Zoom. Se utilizzi un dispositivo Windows 10 o MacOS, la webcam potrebbe essere bloccata. Puoi correggerlo controllando le autorizzazioni della tua app per assicurarti che l'app Zoom o il tuo browser web possano utilizzare la tua webcam. Sul Web in particolare, puoi anche controllare questa impostazione riavviando la chiamata e assicurandoti di aver premuto Consenti quando richiesto sull'accesso alla videocamera e al microfono.

Su Windows, puoi verificare se la tua webcam è bloccata cercando Webcam nel menu Start e selezionando C olora quali app possono utilizzare la fotocamera dal menu. Scorri verso il basso e vedrai l'elenco delle applicazioni che possono utilizzare la tua webcam. Assicurati che la casella per il tuo browser web o Zoom sia selezionata. Allo stesso modo, puoi anche cercare Microfono e scegliere Impostazioni di privacy del microfono per fare lo stesso.

Su MacOS, dovrai fare clic su Sicurezza e privacy nelle Impostazioni di sistema, fare clic sul lucchetto e inserire la password per apportare modifiche. È quindi possibile fare clic su Fotocamera dalla barra laterale e assicurarsi che il browser Web e Zoom siano selezionati. Dovrai anche assicurarti che anche la casella del microfono sia selezionata.

Echi durante una chiamata

Un altro problema comune con Zoom è l'eco audio durante una riunione. Se durante la riunione si sente l'eco dell'audio o il feedback, ci sono tre possibili ragioni.

Innanzitutto, qualcuno potrebbe avere sia l'audio del computer che quello del telefono attivi contemporaneamente. In questo caso, ti consigliamo di chiedere loro di lasciare manualmente uno a favore dell'altro. Dovranno riagganciare la telefonata o lasciare l'audio durante la conferenza facendo clic sulla freccia su accanto all'icona del microfono e scegliendo Lascia audio computer.

Un'altra causa potrebbe essere che le persone con altoparlanti del computer o del telefono potrebbero essere troppo vicine l'una all'altra. Infine, più computer con audio attivo potrebbero trovarsi nella stessa sala conferenze.

Per risolvere una di queste altre situazioni, dovrai chiedere alle due persone che sono troppo vicine l'una all'altra per allontanarsi. Oppure chiedi a uno di loro di abbandonare l'audioconferenza o di disattivare l'audio sul proprio dispositivo.

Problemi di ritardo o blocco dello zoom durante le riunioni

Daniel Russell
Daniel Russell

Il ritardo e il blocco di solito indicano un problema con la connessione Internet. Se utilizzi un dispositivo mobile, prova a spostarti in un'area con una connessione Internet più stabile per vedere se questo aiuta.

Dovresti anche mirare alle giuste velocità di Internet per una chat video di successo. In un ambiente di squadra quando parli con più persone, vorrai mirare a una velocità di download di circa 1 Mbps e una velocità di caricamento di 800 kbps. Puoi sempre controllare le tue velocità attuali con un rapido test della velocità di Internet .

Potresti essere in grado di migliorare la qualità del video modificando anche le impostazioni di Zoom. Ad esempio, la disabilitazione delle opzioni HD o l'impostazione "Ritocca il mio aspetto" ridurrà la quantità di larghezza di banda richiesta dalla connessione video (e il sovraccarico sull'hardware del sistema) e può aiutare a risolvere i problemi di lag.

Problemi di condivisione di uno schermo

La condivisione dello schermo è una parte importante di una chiamata Zoom ed è facile come fare clic su Condividi schermo nella parte inferiore della finestra.

Se hai intenzione di condividere lo schermo durante una chiamata, potresti dover controllare prima un paio di impostazioni. Assicurati di disporre di una connessione Internet stabile e di essere connesso alla chiamata. La condivisione dello schermo richiede molta larghezza di banda.

È anche una buona idea provare prima una riunione Condivisione schermo in Zoom. Puoi farlo selezionando Avvia senza video nella scheda Home quando si avvia o si partecipa a una riunione. La tua riunione inizierà quindi con la sola audioconferenza, liberando un po 'di larghezza di banda. Il tuo video non verrà attivato automaticamente.

In alternativa, se sei già impegnato in una chiamata e devi condividere lo schermo, prova a disattivare il video facendo clic sul pulsante Interrompi video e quindi scegliendo il pulsante verde Condividi schermo .

Problemi con il telecomando durante la condivisione dello schermo

Durante la condivisione dello schermo, la persona che guarda il tuo schermo può richiedere il controllo remoto per aiutarti a risolvere i problemi o spiegare un processo in modo più chiaro: in Opzioni c'è uno strumento per richiedere il controllo remoto in qualsiasi momento durante la condivisione dello schermo. Se desideri abilitare il controllo remoto ma non funziona correttamente, ci sono diversi possibili problemi da considerare:

  • Il condivisore non accetta la richiesta: verrà visualizzata una notifica sullo schermo e dovrà scegliere Consenti per condividere gli schermi.
  • Il partecipante sta interrompendo il processo: tecnicamente, la persona che condivide lo schermo può interrompere il telecomando in qualsiasi momento facendo clic con il mouse. In pratica, a volte le persone fanno sempre qualcosa che termina la sessione di controllo remoto prima che tu possa fare qualsiasi cosa. Ricorda sempre alle persone di lasciare i loro computer da soli mentre assumi il controllo remoto.
  • Potresti essere sul dispositivo sbagliato: iPad e dispositivi Android, ad esempio, attualmente non consentono la richiesta o il controllo remoto.

Problemi nella ricezione di messaggi di posta elettronica da Zoom

Un altro problema comune è l'impossibilità di ricevere messaggi di posta elettronica da Zoom. Questo può includere notifiche ed email di attivazione. Di solito ci vogliono 30 minuti per arrivare e potrebbero volerci più tempo, ma se non arriva, devi assicurarti che la tua email sia configurata correttamente.

Di solito, questo non è qualcosa da te, quindi dovrai chiedere al tuo reparto IT di inserire nella whitelist gli indirizzi IP e-mail di Zoom . Se utilizzi Gmail o un servizio di posta elettronica personale, puoi controllare anche il tuo account spam. Le e-mail arriveranno da no-reply@zoom.us.

Problemi con l'arresto anomalo di Zoom

Se Zoom si arresta in modo anomalo e si chiude completamente, la tua prima mossa dovrebbe essere quella di controllare lo stato del servizio Zoom e Downdetector per vedere se c'è un problema di zoom regionale nella tua zona. A volte problemi con i server o Zoom che eseguono la manutenzione della piattaforma, il che significa che il servizio sarà inattivo per un po 'e dovrai aspettare che ritorni di nuovo.

Se non sembra regionale, ti suggeriamo di provare la versione web di Zoom invece dell'app: Finché la tua connessione Internet è sufficiente, la versione web tende ad essere un po 'più affidabile se l'app presenta problemi.

Infine, dai un'occhiata alle impostazioni della tua periferica. A volte Zoom può essere molto confuso sulle impostazioni audio e video. Se sta cercando di utilizzare la connessione della webcam come uscita audio, ad esempio, spesso inizierà a bloccarsi di conseguenza. Assicurati che le connessioni video siano instradate alla tua webcam e, se necessario, che l'audio sia instradato agli altoparlanti collegati.

Problemi con la bomba Zoom

Pace N Piselli

Il bombardamento con lo zoom è la moda crescente di partecipare a una riunione privata e interromperla con qualsiasi cosa, dalla musica a tutto volume al porno, e persino le aule di tribunale non sono immuni . Se sei stato bombardato da Zoom in passato, c'è una soluzione che è incredibilmente efficace per impedire che si ripeta: richiedere un passcode.

L'organizzatore che crea la riunione e invia gli inviti può richiedere che i partecipanti inseriscano un passcode per partecipare alla riunione, il che significa che gli estranei hanno difficoltà a trovare il modo per partecipare. In effetti, a partire dagli aggiornamenti di maggio 2020, la richiesta di una password è impostata come predefinito, quindi tutto ciò che potrebbe essere necessario fare è aggiornare Zoom e iniziare a utilizzare questa funzione.

E se sei preoccupato per l'hacking in modi più elaborati, ci sono buone notizie: nel giugno 2020, Zoom ha annunciato che avrebbe portato la crittografia end-to-end a tutte le riunioni (non solo alle versioni a pagamento) per proteggere i contenuti e prevenirne di più versioni avanzate di Zoom-bombing anche se utilizzi un account gratuito.

Raccomandazioni degli editori

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...