certnews logoIONITY celebra la 250a stazione di ricarica rapida in Europa

IONITY , la rete europea di ricarica rapida, fondata nel 2017 da BMW Group, Daimler AG, Ford Motor Company e Volkswagen Group con Porsche AG, e affiancata da Hyundai Motor Group (Hyundai e Kia) nel 2019 , celebra la sua 250a posizione di ricarica.

La società ha annunciato la notizia il 3 luglio 2020, a circa sei mesi dal traguardo di 200 stazioni . Il ritmo delle nuove installazioni è stato probabilmente notevolmente ridotto dal blocco COVID-19, quindi ci chiediamo se l'obiettivo di 400 località entro la fine del 2020 sia ancora valido.

Il sito web di IONITY mostra che ci sono 251 stazioni installate, mentre altre 49 sono in costruzione.

Secondo lo Status Tracker per IONITY HPC , il maggior numero di stazioni è in:

  • Germania – 88 (quasi il 35% di tutto)
  • Francia – 46 (18% di tutti)
  • Svezia – 18
  • Austria – 15
  • Norvegia – 15
  • Top 5 in totale: 182 o 72% di tutti

La maggior parte dei caricabatterie è fornita da Tritium (55%: 569 caricatori in 139 stazioni), seguita da ABB (41%: 424 caricatori in 108 stazioni) più 5 stazioni per un totale di 28 caricatori Porsche Engineering.

external_image

Informazioni sulla rete:

  • 251 stazioni installate
  • 49 stazioni in costruzione
  • 400 stazioni (2.400 caricabatterie veloci DC, in media sei per stazione) pianificate entro la fine del 2020
  • fino a 350 kW fino a circa 800 V
  • Solo connettore CCS Combo 2
  • Nuovo prezzo (dal 31 gennaio 2020): € 0,79 per kWh (Clienti senza contratto)
  • Il prezzo iniziale era: "Indipendentemente dall'euro, dai franchi svizzeri o dalle sterline britanniche, ogni addebito per il veicolo elettrico avrà un prezzo fisso di € 8, oppure £ 8 o 8 CHF per sessione. In Scandinavia il costo della sessione sarà essere 80 NOK / SEK / DKK. "

Prezzi di esempio da Connected Mobility Service Provider (MSP):

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...