certnews logoEcco le migliori e peggiori auto elettriche in termini di degrado della batteria

Discutere delle sostituzioni di batterie aftermarket è qualcosa a cui gli acquirenti di nuove auto elettriche probabilmente non pensano. Sono a loro agio nell'acquistarli, nel conservarli per un po 'e nel rivenderli per ottenerne un altro nuovo. D'altra parte, i fan EV che preferirebbero evitare l'ammortamento devono anche schivare il degrado della batteria. Ma quali auto elettriche perdono più capacità? E quali perdono di meno? Seleziona Car Leasing ha provato a risolvere quelle domande.

Per creare gli elenchi che li rispondono, Select Car Leasing ha utilizzato i dati di Geotab , che ha analizzato oltre 6.300 auto elettriche per scoprire in che modo i loro pacchi batteria mantenessero le loro capacità. Geotab considera molte variabili – come la temperatura e la ricarica rapida – per raggiungere i numeri che abbiamo qui.

Vedi sotto quali veicoli elettrici conservano la maggior parte della capacità della batteria dopo un anno di utilizzo:

I migliori e peggiori EV in termini di degradazione della batteria sono qui

Probabilmente rimarrai sorpreso nel vedere che la Chevrolet Bolt non ha presentato alcun deterioramento della batteria in quel periodo. Il veicolo a cui avvicinarsi era l' Audi A3 e-tron – un ibrido plug-in – con solo lo 0,3 percento di degrado.

Al terzo posto, vediamo il primo Tesla – il Modello 3 – con lo 0,6 percento di perdita di capacità. È sorprendente vedere la Nissan Leaf al quinto posto – con una perdita dello 0,8 per cento – considerando che utilizza un sistema di raffreddamento per il suo pacco batteria che si basa solo sull'aria. Che dire dei peggiori veicoli elettrici in termini di degrado della batteria? Controlla l'elenco qui sotto:

I migliori e peggiori EV in termini di degradazione della batteria sono qui

Nel primo anno di utilizzo, la batteria del PHEV Outlander Mitsubishi perde il 4,1 percento. Il KHE Niro PHEV , con una perdita del 3,5 percento, renderà probabilmente imbarazzato il suo fratello più costoso, il Niro EV .

Sorprendentemente, il migliore dei peggiori EV in termini di degrado della batteria (la Ford Fusion Energi ) è abbastanza vicino al peggiore dei migliori (la Mercedes-Benz Classe B EV ). Mentre la Ford ebbe una perdita dell'1,3 percento, la Mercedes-Benz ebbe un degrado dell'1,2 percento.

Select Car Leasing è riuscito a fare qualcosa di intrigante con questi numeri appositamente per gli acquirenti di veicoli elettrici usati: ha calcolato il costo per percentuale della capacità della batteria. Puoi vedere le tabelle seguenti, ma ci chiediamo se trarrai vantaggio da tali informazioni.

I migliori e peggiori EV in termini di degradazione della batteria sono qui

Il calcolo era basato sulla percentuale rimasta o nel suo insieme? Lo studio non risponde a questo. In ogni caso, avrebbe senso utilizzare la capacità totale se quella persa potesse essere tradotta in qualche forma di sconto. Ma questo non è l'unico problema con questi numeri.

La BMW i3 ha un "costo percentuale della batteria" di £ 32. Ma quel "percento" del pacco batteria non può essere paragonato a quello di un'auto con più autonomia perché non sono equivalenti. Immagina un Tesla Model X , che ha un "costo per cento della batteria" di £ 554: può viaggiare molto oltre, anche con il degrado della batteria.

I migliori e peggiori EV in termini di degradazione della batteria sono qui

Se Select Car Leasing effettua un nuovo calcolo con il costo per miglio in base all'intervallo che possono ancora offrire dopo un anno, inseriremo i numeri qui. Potrebbero essere un gradito aggiornamento per aiutare i nostri lettori a sapere quanto ogni veicolo elettrico addebita per ciò che possono offrire.

Fonte: selezionare Leasing auto

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...