certnews logoI veicoli elettrici rappresentano nuove sfide per le compagnie assicurative, secondo AGCS

Ci sono molti argomenti per convincere le persone che non hanno auto elettriche ad adottarne una. I veicoli elettrici hanno meno parti, il che li rende più affidabili e meno soggetti a difetti. Sono più sicuri di altre automobili. Ciò dovrebbe rendere i loro prezzi assicurativi molto più bassi di quelli dei veicoli convenzionali, giusto? Non esattamente, secondo uno studio condotto da AGCS – Allianz Global Corporate & Specialty.

La pubblicazione – chiamata "The Electric Vehicles R-EV-olution: Future Risk and Insurance Implications" – presenta altri aspetti degli stessi argomenti che non sono così brillanti.

Approfitta del minor numero di parti, ad esempio. Pochi negozi sono addestrati o certificati per la manutenzione di auto elettriche. Il fatto che vi sia una minore concorrenza rende i prezzi per le riparazioni di veicoli elettrici più elevati rispetto a quando le compagnie assicurative potrebbero scegliere tra più garage.

I veicoli elettrici sono anche più sicuri di auto con motore a combustione simile. La cattiva notizia è che i costi di riparazione più elevati potrebbero farli sommare con danni meno gravi rispetto a un veicolo normale. Se l'incidente colpisce la batteria, è inevitabile una cancellazione. Curiosamente, il fatto che la maggior parte di loro percorra brevi distanze è indicato come motivo per essere coinvolti in incidenti meno gravi.

Parlando del pacco batterie, il fatto che rappresenti così tanto il costo totale dell'auto – il 51 percento, secondo Sandy Munro – rende ogni problema con esso una responsabilità significativa. AGCS teme che questo causerà a produttori e fornitori grossi problemi nello stabilire chi è responsabile di eventuali guasti. Le compagnie assicurative saranno ansiose di fare causa a chiunque.

La pubblicazione AGCS esprime anche preoccupazioni per il consumo di batterie. Non tanto con il rischio – che riconosce finora essere eventi rari – ma con le implicazioni. Se un veicolo elettrico prende fuoco mentre si carica nei parchi sotterranei, può provocare una pericolosa reazione a catena, come mostra un recente video in Cina . Il fatto che i fuochi della batteria siano più difficili da estinguere non aiuta.

Questo studio AGCS mostra ciò che i produttori di veicoli elettrici devono considerare riguardo all'assicurazione

AGCS si preoccupa anche delle minacce alla sicurezza informatica, dello smaltimento delle batterie quando non sono più utili e del fatto che alcuni progetti sembrano essere stati sviluppati molto più velocemente di quanto dovrebbero. Lo studio non menziona alcun caso specifico. Suggerisce solo che vi è una forte pressione per i veicoli elettrici e che i costruttori automobilistici che si affrettano a produrli potrebbero ritorcersi contro.

Queste preoccupazioni sembrano essere abbastanza ragionevoli. Anche se non sei d'accordo con loro, provengono da una delle più grandi compagnie assicurative del mondo. I produttori di auto elettriche dovrebbero prestare particolare attenzione alle preoccupazioni che pone sul tavolo, soprattutto se vogliono avere 100 milioni di veicoli elettrici su strada entro il 2030. O li risolvono o creano le proprie compagnie assicurative, come già Tesla , e Rivian sembra essere sul punto di farlo .

Fonte: AGCS

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...