certnews logoRecensione di Apple AirPods Pro AirPods Pro


Due minuti di revisione

Gli Apple AirPods Pro offrono una cancellazione attiva del rumore, una (finalmente) migliore vestibilità e un design migliorato rispetto agli AirPods originali, nel tentativo di attirare più utenti iPhone nel mondo dei veri auricolari wireless – ed è per questo che sono i le migliori cuffie Apple che puoi acquistare nel 2020.

Tuttavia, a $ 249 / £ 249 / AU $ 399, sono anche piuttosto costosi e, in quanto tali, non possono essere definiti le migliori cuffie wireless in circolazione , anche se si avvicinano. Tuttavia, una versione entry level di questi auricolari Apple, i cosiddetti AirPods Pro Lite , potrebbe cambiare la situazione.

Se sei un utente di iPhone alla ricerca di auricolari ben adattati con una qualità del suono forte, potresti fare molto peggio dei nuovi AirPods: la riprogettazione significa che è molto meno probabile che cada e i microfoni aggiuntivi forniscono un forte rumore -annullamento (in particolare durante il pendolarismo), nonché un'utile modalità Trasparenza, che lascia entrare davvero il mondo esterno.

Sebbene la vestibilità sia migliore degli AirPods originali, dovrai abituarti a controllarli con la cresta capacitiva e sensibile al tocco su ogni stelo: ci vuole un po 'per abituarsi, ma è un modo pulito per attivare la cancellazione del rumore e saltare le tracce .

C'è così tanto “ Apple-ness '' che scorre attraverso gli AirPods Pro: dalla configurazione iniziale, in cui le cuffie scansionano le tue orecchie per verificare che siano della misura giusta, fino al fatto che c'è una piccola presa d'aria per farle inserire o rimuovendoli un'esperienza più confortevole. In breve, i fan dell'etica Apple saranno felicissimi del loro acquisto qui.

Recensione di AirPods Pro

Gli AirPods Pro offrono una vestibilità molto migliore (Image credit: TechRadar)

La qualità del suono di AirPods Pro è sicuramente migliorata rispetto alla precedente iterazione: c'è una notevole enfasi sulla voce e sul basso, il che significa che questi auricolari sono migliori per i fan del pop rispetto a quelli che godono di una presentazione più naturale che si presta alla musica classica o ai suoni più orchestrali .

La durata della batteria è elevata (per gli auricolari Apple, non rispetto alle 8-9 ore offerte da altri auricolari true wireless) e abbiamo riscontrato che le 4-5 ore pubblicizzate da una singola carica erano accurate, anche se consigliamo di caricare regolarmente la custodia ( un pad di ricarica wireless è un modo comodo e interessante per farlo) in quanto potresti rimanere intrappolato quando la custodia si esaurisce improvvisamente.

Se vuoi le migliori cuffie che Apple ha realizzato, gli AirPods Pro sono il culmine di molti anni di lavoro in un prodotto audio potente. Esistono migliori auricolari true wireless là fuori, ma per i fan di Apple e gli utenti di iPhone (con i mezzi per permetterseli) sono un'ottima scelta.

Novità di AirPods Pro

Gli Apple AirPods Pro stanno ricevendo un pesante aggiornamento del firmware , che consentirà l'audio spaziale Dolby Atmos, portando un suono 3D coinvolgente ai tuoi veri auricolari wireless.

Annunciata al keynote WWDC 2020 dell'azienda, la nuova funzionalità funzionerà in 5.1, 7.1 e Dolby Atmos, che posiziona il suono tutto intorno a te all'interno di una sfera virtuale.

Oltre a consentire un Dolby Atmos virtuale intelligente, AirPods Pro sarà anche in grado di tracciare il movimento della tua testa e del tuo dispositivo, per garantire che l'audio sembri sempre provenire dalla posizione corretta.

C'è anche una nuova funzione di commutazione automatica che significa che gli AirPods possono ora "passare magicamente da un dispositivo all'altro", rilevando automaticamente quale dispositivo stai utilizzando.

Ad esempio, se hai appena finito di ascoltare un podcast sul telefono, puoi sollevare l' iPad per guardare un programma TV e gli AirPods si connetteranno automaticamente al tablet.

Il nuovo aggiornamento arriverà con iOS 14 , che prevediamo di lanciare a settembre insieme all'iPhone 12 .

Data di rilascio e prezzo di AirPods Pro

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

La data di rilascio degli Airpods Pro era il 30 ottobre 2019 in tutto il mondo, quindi ora puoi ritirarli da Apple e da una serie di altri rivenditori.

La cosa importante da notare qui è che non sostituiscono il modello AirPods 2019 … e questo si riflette nel prezzo di AirPods Pro .

Puoi acquistare AirPods Pro per $ 249 / £ 249 / AU $ 399 – che è un'escursione considerevole rispetto agli AirPods del 2019 $ 159 / £ 159 / AU $ 249 (con la custodia di ricarica standard), e persino $ 199 / £ 199 / AU $ 319 con la custodia di ricarica wireless degli AirPods inclusa.

Troppo caro? Si dice che un modello AirPods Pro più economico sia sulle carte; AirPods Pro Lite potrebbe essere una versione entry-level degli auricolari con cancellazione del rumore.

Configurazione iniziale

Recensione di AirPods Pro

Gli AirPods assicurano che tu abbia la misura giusta (Image credit: TechRadar)

Come tanti altri dispositivi Apple, gli AirPods Pro si connettono istantaneamente al tuo iPhone o iPad : devi semplicemente aprire la custodia per iniziare.

Bene, diciamo "semplicemente": dovrai assicurarti che iOS 13.2 sia scaricato sul tuo dispositivo in modo da poter ottenere, nelle parole di Apple, "tutte le funzionalità avanzate" in offerta – riteniamo che queste siano le nuove icone per AirPods Pro oltre alla possibilità di controllare la Trasparenza e la cancellazione del rumore direttamente dal Centro di Controllo.

Una volta attivato, gli AirPods Pro verranno automaticamente associati al telefono e a tutti i dispositivi Apple collegati al tuo account iCloud (inclusi Apple Watch , iPad e Mac), quindi non dovrai continuare a connettere i tuoi nuovi auricolari agli altri dispositivi Apple.

Una volta entrato, accedendo alle impostazioni Bluetooth valuterà la tua vestibilità, controllando se le punte degli auricolari che hai scelto (che sia piccolo, medio o grande – medio è l'impostazione predefinita) stanno creando il sigillo giusto.

Ottenere una tenuta ermetica contro il condotto uditivo è un aspetto importante della qualità complessiva del suono degli auricolari e aiuta a creare un isolamento acustico fisico e una riduzione passiva del rumore; in un mondo perfetto, nessun suono entra e nessun suono fuoriesce.

Ciò si ottiene riproducendo un breve brano musicale, con i microfoni AirPods Pro che valutano internamente se questo suona come dovrebbe: se sei come la maggior parte delle persone e ti adatti, ti viene dato il via libera (o verde lettering, per essere più precisi).

Le orecchie di chi scrive sono semplicemente terribili quando si tratta di far cadere la maggior parte dei tipi di auricolari, e abbiamo ottenuto subito una buona vestibilità, con gli AirPods Pro che si sentono come se non corressero il rischio di staccarsi facilmente dai vecchi fori della testa; nel mondo della revisione delle cuffie, lo chiamiamo un vantaggio.

Giocare con la vestibilità e lasciarli penzolare liberamente ha mostrato che gli AirPods Pro sono in grado di dire quando c'è una perdita di suono: un altro nostro amico che ha usato i nuovi AirPods per la prima volta ha scoperto che Apple ha suggerito un bocciolo più grande, e poi il sigillo era carino.

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

Il passaggio tra i suggerimenti nella confezione è, ancora una volta, molto Apple : se si tratta di una cosa positiva o negativa dipende da come ti senti riguardo all'azienda. Piuttosto che un bocciolo di silicio che devi muovere su o fuori da un piccolo stelo, questi si incastrano semplicemente in posizione.

Ciò consente agli AirPods Pro di avere un design più compatto e rende la loro installazione più premium … ma a $ 4 ciascuno, non sono esattamente economici da sostituire. E mentre puoi raccogliere facilmente nuovi terminali in silicone per auricolari standard, adattarli ai nuovi AirPods non è così facile grazie alle piccole clip, piuttosto che semplicemente dimenare il silicone su uno stelo.

Tuttavia, mettere e togliere gli auricolari è davvero complicato: non si staccano all'istante e richiedono un po 'di forza per rimuoverli. Tuttavia, il sistema sembra robusto e una volta acquisita la sicurezza di farlo, è abbastanza facile – e non è che dovrai farlo spesso.

Potresti volerli rimuovere di tanto in tanto per motivi di pulizia, e non siamo ancora sicuri di togliere il bocciolo e lo stelo senza preoccuparci un po 'di rompere qualcosa.

Design e utilizzo

airpods pro

(Credito immagine: TechRadar)

La prima cosa che abbiamo notato nel nostro primo test è che gli AirPods Pro sono leggeri : sono così leggeri che, una volta inseriti nelle orecchie, è difficile dire che siano effettivamente lì. Anche se questa leggerezza è un vantaggio in termini di comfort, potrebbe essere un segno meno in altri modi: potremmo facilmente immaginare una situazione in cui ne perdi uno e non ti rendi conto per un po 'che non sono lì (tranne che il tuo la musica avrebbe smesso di suonare).

Gli steli sono molto più corti rispetto ai normali AirPods e dove sei stato in grado di toccare il corpo degli AirPods più vecchi per saltare le tracce o attivare Siri, la vestibilità degli AirPods Pro significa che sarebbe un'esperienza meno confortevole qui.

Invece, c'è un “ sensore di forza capacitivo '' nello stelo, una piccola cresta su ciascuno degli AirPods Pro, dove la compressione di detta area attiverà la modalità di cancellazione del rumore / Trasparenza o salterà e metterà in pausa le tracce.

Inizialmente era un po 'difficile abituarsi, poiché gli steli più corti rendevano difficile trovare la cresta, ma dopo pochi minuti è diventata una seconda natura – anche se i boccioli sono piuttosto compatti, sembra un po' come se fossi tu tirandoli fuori dall'orecchio ogni volta che lo attivi.

Dopo una settimana di utilizzo, abbiamo scoperto che era una seconda natura e che c'era un istinto immediato di riprodurre, mettere in pausa e saltare le tracce utilizzando questo metodo.

AirPods Pro

Il piccolo sensore da stringere (Image credit: Future)

È un peccato che non ci sia un clic tattile sul bocciolo stesso per confermare il tocco, poiché ciò avrebbe reso il nuovo AirPods Pro molto più tattile.

Puoi cambiare ciò che fa spremere la cresta, impostandolo per controllare Siri se preferisci, e puoi anche assegnare una funzione diversa (cancellazione del rumore su uno, Siri sull'altro) a ciascun auricolare.

Ti diremo una cosa che sarebbe stata fantastica: il controllo del volume sensibile al tocco sugli steli. Siamo stati subito irritati dal dover raggiungere il nostro telefono per farlo: i Powerbeats Pro , ad esempio, hanno un pulsante cliccabile per cambiare il livello del suono ed è davvero utile.

Un lettore si è messo in contatto e ha suggerito di utilizzare "Hey Siri!" comando per modificare il volume. Motivi per cui non vogliamo farlo:

  1. Non sempre funziona
  2. Occorrono circa quattro secondi per parlare, confermare e attivare
  3. Il suono diventa molto alto o basso
  4. Sembri uno stupido assoluto o peggio, ti senti sussurrare a bassa voce a Siri in modo che nessuno ti senta

In breve, Apple avrebbe dovuto rendere la parte esterna degli AirPods Pro sensibile al tocco per il controllo del volume.

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

All'interno di AirPods Pro c'è un accelerometro e sul bocciolo stesso un sensore ottico – combinato, consentono alle gemme di fermarsi e avviare la musica di conseguenza quando gli AirPod vengono rimossi.

A proposito … il miglioramento della vestibilità degli AirPods Pro rispetto agli AirPods originali è enorme. I boccioli di silicone li bloccano in posizione comodamente e gli auricolari sono così leggeri che non rimbalzano, anche se stai facendo jogging lungo la strada o stai caricando su una rampa di scale alla stazione ferroviaria.

Non arriveremmo addirittura a dire che sono gli auricolari più sicuri sul mercato, tuttavia. Quando la corsa e il sudore entrano nel mix, le punte in silicone possono iniziare a scivolare un po '.

Ecco un test scientifico: abbiamo scoperto che ci sono voluti quattro scuotimenti della testa troppo vigorosi per far cadere l'AirPod Pro all'asciutto, ma quando erano ricoperti di sudore era solo uno violento cranio-perno.

Vogliamo sottolineare che non sono mai caduti, ma l'attacco è stato molto più sciolto. Se sei qualcuno che ha lottato con la vestibilità degli AirPod originali durante la corsa, questi sono un enorme passo avanti e si adattano molto più comodamente.

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

Sono anche resistenti all'acqua IPX4, il che significa essenzialmente che puoi usarli sotto la pioggia e secchi di sudore non influiranno sulle loro prestazioni. Grande segno di spunta da parte nostra.

I 'Pod sono stati anche buttati fuori un po' troppo facilmente quando si rimuoveva un cappotto o li si spazzolava accidentalmente (rimuovere uno zaino ne ha visto uno volare via con un contatto minimo). Ma rispetto alla vestibilità degli AirPods originali, i modelli Pro sono anni luce avanti.

Una cosa che potrebbe spiegare quella leggera mancanza di presa in-ear è la presa d'aria che Apple ha progettato, quindi il sigillo è forte ma non c'è una strana sensazione di “ risucchio '' quando si rimuovono i boccioli.

Onestamente, non abbiamo mai pensato che questo fosse un problema con altri auricolari wireless veri, quindi non possiamo commentare se ha fatto un'enorme differenza, ma mettere gli AirPods Pro nelle nostre orecchie è sempre stata un'esperienza confortevole.

In definitiva, gli AirPods Pro sono costosi, ma sono ben progettati in tutto, con piccole modifiche al design e svolazzi che aggiungono davvero all'esperienza complessiva.

Qualità del suono, cancellazione del rumore e trasparenza

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

Una cosa è adattarsi bene, ma come suonano i nuovi AirPods Pro? Ebbene, Apple sta promuovendo driver personalizzati, bassi migliorati, "frequenze medie e alte chiare e dettagliate" e un equalizzatore adattivo.

Abbiamo testato gli Apple AirPods su una varietà di tracce e abbiamo trovato una serie di somiglianze tra i generi. Abbiamo notato che la voce spesso suonava davvero ricca e il basso, in particolare, era più potente degli AirPods 2.

Questo era presente in acustico / indie rock, elettro, pop e hip-hop, ma allo stesso modo in questi generi, la separazione tra alti medi e bassi andava bene. C'è ancora una sensazione di “ chiusura '' (come in, suona come se la musica provenisse da dentro la tua testa, il che non è naturale – le cuffie davvero buone fanno suonare come se il suono ti arrivasse da tutte le angolazioni ).

Rispetto a un paio di cuffie on-ear di fascia alta (o anche ad altri auricolari true wireless di alto livello, come Cambridge Audio Melomania 1 ), era più difficile ascoltare tutti i dettagli nella musica negli AirPods Pro.

Quando si ascolta la melodia elettro / pop Fortune di Little Dragon, la voce arriva chiaramente – questo mostra che le frequenze medie sono ben bilanciate e ricche. Anche i bassi suonano molto caldi, anche se agli audiofili potrebbe non piacere perché non è strettamente "naturale", ma rende l'ascolto piacevole.

Confrontalo con la performance durante l'ascolto di musica classica, come la Sinfonia n. 41 di "Giove" di Mozart in Do maggiore, suona un po 'più noiosa. Puoi distinguere abbastanza bene le diverse armonie delle corde, ma al flauto manca la brillantezza che dovrebbe farlo librare sopra il mix.

In sostanza, sembra che Apple stia cercando di ottenere una performance più forte quando si tratta di elementi vocali o di basso, il che avrebbe senso se mirasse a soddisfare coloro che amano la musica pop.

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

Parte di quella qualità del suono è dovuta alla cancellazione del rumore, che è evidente e forte quando è acceso: lo accendi premendo lo stelo capacitivo di AirPods Pro o andando nella sezione del volume del tuo iPhone e scorrendo verso sinistra -icona a mano (puoi anche attivarla su Apple Watch, con un menu che ti consente di attivare e disattivare la funzione).

Apple ha posizionato due microfoni negli AirPods Pro, consentendo l'analisi del suono sia interna che esterna.

Il primo monitorerà la qualità dell'audio nell'orecchio per vedere se la musica che stai riproducendo suona come dovrebbe e la modificherà di conseguenza utilizzando un algoritmo. Quest'ultimo annulla il suono di sottofondo e crea un ambiente di ascolto molto più sereno.

Anche se non possiamo testare quanto bene funzioni questo algoritmo che monitora il suono all'interno dell'orecchio, poiché non c'è modo di accenderlo e spegnerlo, ma la cancellazione attiva del rumore ha un effetto forte e evidente.

Non escluderà tutti gli altri suoni intorno a te – se sei in un ufficio e c'è musica in riproduzione, una piccola quantità potrebbe ancora filtrare – ma, quando cammini per la strada, gli AirPod Pro praticamente spengono tutto il rumore di una motocicletta e qualsiasi rumore costante (come un ventilatore o un vento costante) viene escluso molto bene.

La cancellazione del rumore AirPods Pro ha funzionato particolarmente bene su un treno, con la differenza quando la modalità attivata e disattivata è particolarmente netta.

Recensione di AirPods Pro

Puoi modificare la funzionalità AirPods nelle impostazioni (Image credit: TechRadar)

Una cosa strana che abbiamo notato: se hai solo AirPods Pro acceso, ma senza musica in riproduzione, a volte può essere emesso uno strano suono silenzioso “ wub wub '' mentre la tecnologia di cancellazione del rumore cerca di gestire nessun suono in entrata l'orecchio. È piuttosto raro ma sembra ancora strano quando succede.

La trasparenza è l'altra estremità della scala di cancellazione del rumore di Apple, con i microfoni all'interno degli AirPods Pro in grado di far passare abilmente il suono esterno.

È una funzionalità ben implementata, con il mondo che svanisce lentamente dentro e fuori quando la trasparenza è attivata, piuttosto che un improvviso scarico di suoni che atterra nel tuo cranio. Puoi conversare con qualcuno anche con la tua musica in riproduzione (anche se se sei a metà volume è un po 'complicato), e quando non c'è musica in riproduzione ti rendi conto a malapena di avere le cuffie.

Una cosa che infastidisce: i video che pubblicizzano gli AirPods Pro fanno sembrare che un semplice tocco degli steli capacitivi sugli auricolari sia tutto ciò che serve per attivare la Trasparenza, dove in realtà ci vuole un tocco abbastanza forte e prolungato.

AirPods 3

(Credito immagine: TechRadar)

Come con la regolazione di altre impostazioni, è qualcosa a cui ci si abitua rapidamente, ma è diverso da quello che ci aspettavamo in base ai video.

Una cosa che abbiamo trovato interessante: se hai intenzione di utilizzare AirPods Pro per rispondere alle chiamate quando sei in giro, potresti scoprire che fai fatica quando la cancellazione del rumore è attivata.

Questo sembra essere dovuto al fatto che si abbassa naturalmente la voce quando il suono è più avvolgente, e questo impedisce ai microfoni di captare la tua voce nel modo più chiaro possibile.

Attiva Trasparenza e il mondo torna in vita, sonicamente, e scoprirai che parli automaticamente più forte. Puoi avere una conversazione decente usando i nuovi AirPods, ma non è ancora buono come tenere il telefono all'orecchio.

Una caratteristica in più che ci piace molto: la salute dell'udito. Se usi AirPods, Powerbeats Pro o AirPods Pro, inviano livelli di volume esatti al tuo iPhone e puoi vedere se stai ascoltando le cose a volume troppo alto.

Abbiamo notato un netto miglioramento del volume pompato nelle nostre orecchie quando si passa da AirPods Pro a Powerbeats Pro, dimostrando che la cancellazione del rumore ci ha permesso di abbassare un po 'i livelli sonori e continuare a godere della stessa qualità audio.

Quindi, se vuoi salvare la tua salute uditiva, gli AirPods Pro offrono un miglioramento rispetto agli AirPods originali o persino ai Powerbeats Pro.

Batteria

AirPods Pro

(Credito immagine: futuro)

Bene, parliamo della durata della batteria: la custodia di ricarica di AirPods Pro ti darà oltre 24 ore di tempo di ascolto quando è completamente carica, con ogni carica completa di AirPods Pro che ti offre cinque ore di ascolto (con cancellazione del rumore o Trasparenza disattivata – tu " Avrò quattro ore e mezza con esso acceso) o tre ore e mezza di utilizzo se utilizzi AirPods Pro come microfono a mani libere per le chiamate.

Questi numeri sono abbastanza accurati nell'uso reale: non userete mai veramente gli AirPods senza la cancellazione del rumore o la trasparenza, ma quando li girate dentro e fuori dalla custodia raramente colpirete una batteria scarica.

Nuovi AirPods

(Credito immagine: TechRadar)

Se il tuo nuovo AirPods Pro dovesse morire su di te, Apple afferma che avrai un'ora di ascolto da soli cinque minuti di ricarica, e abbiamo scoperto che è un po 'avaro: buttarli nella custodia di ricarica da morti ha prodotto una durata della batteria del 35% , che è stato utilizzato da poco più di un'ora.

Quella custodia di ricarica è leggermente fastidiosa in quanto è difficile sapere quanto succo è rimasto al suo interno. Quando estrai gli AirPods puoi andare al widget della batteria del tuo iPhone per controllare quanta energia è rimasta, ma per il resto rimani a guardare il piccolo LED sulla parte anteriore, che è sempre verde o ambra.

Sebbene avessimo bisogno di caricare la custodia solo due volte nell'arco di una settimana, abbiamo riscontrato una situazione in cui era completamente morta: sarebbe bello se in qualche modo ci fosse un preavviso.

In termini di ricarica della custodia, Apple ha inserito inutilmente un cavo da USB-C a Lightning. A meno che tu non abbia un nuovo iPhone 11 Pro o un nuovo MacBook , non avrai il blocco di ricarica necessario (poiché non ce n'è nemmeno uno nella confezione).

AirPods Pro

Il fastidioso cavo di ricarica in dotazione con AirPods Pro (Image credit: Future)

Tuttavia, la buona notizia è che quasi tutte le persone che acquistano i nuovi AirPods avranno uno o due cavi Lightning standard che si muovono, quindi potrai caricarli in questo modo.

Non dimenticare che questa è una custodia di ricarica wireless , quindi puoi appoggiarla su un tappetino di ricarica e ottenere il succo. Potresti pensare che questa sia una caratteristica "nulla" per cui non vuoi pagare, ma fidati di noi, investi nell'ecosistema.

C'è qualcosa di davvero fantastico nell'essere in grado di mettere giù un telefono o un set di AirPods e caricarli durante il giorno: prendi uno dei nostri migliori caricabatterie wireless e raramente rimarrai senza energia.

Dovrei acquistare Apple AirPods Pro?

airpods pro

(Credito immagine: Apple)

Acquistali se ..

Sei stufo della vestibilità degli AirPods originali
Abbiamo adorato questo Questo è il motivo principale per acquistare i nuovi AirPods: sono molto più avvolgenti e di qualità superiore rispetto alle versioni originali e sono molto più in grado di restare.

Sei un utente iPhone che desidera la qualità del suono unita alla praticità
Sebbene gli AirPods Pro non siano i migliori sul mercato, sono piuttosto buoni e funzionano in modo così efficiente con un iPhone che qui stai ottenendo una grande fusione.

Vuoi prenderti cura delle tue orecchie
È una caratteristica molto trascurata, ma essere in grado di registrare il livello di decibel che vengono spinti nel tuo cranio è uno strumento estremamente potente per aiutarti a capire quanto danno stai facendo al tuo udito a lungo termine. È solo uno strumento in una guerra molto più grande per prevenire danni all'udito, ma avere le cuffie Apple ti dà molti più dati su questo.

Non comprarli se …

Sei sensibile ai costi
Gli AirPods Pro non sono economici, quindi se non sei preoccupato di avere i migliori auricolari che Apple ha da offrire, dai un'occhiata ai nostri altri auricolari true wireless per quello che potrebbe essere più applicabile alle tue esigenze, o prova i vecchi AirPods – sono comunque una scelta decente.

Sei un maniaco del fitness
Ci sono molti altri veri auricolari wireless che consigliamo specificamente per l' allenamento: i Powerbeats Pro sono una scelta forte, o il Jabra Elite Sports più adatto, ad esempio. Assicurati di controllare le migliori cuffie da corsa per saperne di più.

Non sei un fan delle cuffie true wireless
C'è un altro punto di cui parlare qui: il vero wireless potrebbe non essere adatto a te. C'è sempre quella preoccupazione di fondo che possano cadere e di certo non tengono le orecchie calde: dai un'occhiata alle nostre altre cuffie wireless se vuoi avere un'idea di ciò che potrebbe essere più adatto a te.

Olivia Tambini ha contribuito a questa recensione.

  • Una versione precedente di questa recensione è stata pubblicata con una valutazione a stelle errata. Questo è stato ora risolto.
Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...