certnews logoAAA: la tecnologia di assistenza alla guida non è affidabile come si potrebbe pensare

  • Uno studio dell'American Automobile Association (AAA) ha rilevato che i sistemi di assistenza alla guida nei nuovi veicoli sono spesso inaffidabili, compromettendo potenzialmente i vantaggi in termini di sicurezza che offrono.
  • L'associazione ha studiato cinque diversi veicoli del 2019 e del 2020 e ha scoperto che i sistemi in media hanno riscontrato problemi ogni otto miglia.
  • AAA ha concluso che i conducenti dovrebbero sempre rimanere attenti durante l'utilizzo del sistema ADAS e che se hanno brutte esperienze ora, potrebbero essere meno disposti ad accettare sistemi completamente autonomi in futuro.

    I sistemi di assistenza alla guida come l'assistenza per il mantenimento della corsia stanno diventando più comuni nei nuovi veicoli. Mentre le funzionalità sono diventate mainstream, la loro affidabilità è rimasta indietro, secondo uno studio pubblicato oggi dall'American Automobile Association. I sistemi nei cinque veicoli testati da AAA presentavano in media un problema, come la necessità per il conducente di agire rapidamente per mantenere il veicolo centrato su una corsia, ogni otto miglia.

    I vantaggi in termini di sicurezza di tali sistemi, ha concluso lo studio, non sono affidabili. I sistemi diventano particolarmente pericolosi quando i conducenti fanno eccessivo affidamento sulla tecnologia e non si accorgono quando i sistemi si disattivano, cosa che spesso fanno con poco preavviso, osserva AAA. Di tutti gli errori commessi dai sistemi durante i test su strada aperta, il 73% riguardava casi di deviazione dalla corsia o posizione irregolare della corsia.

    "I produttori devono lavorare verso una tecnologia più affidabile, compreso il miglioramento dell'assistenza per il mantenimento della corsia e la fornitura di avvisi più adeguati", ha affermato in un comunicato Greg Brannon, direttore dell'ingegneria automobilistica e delle relazioni industriali presso AAA. "I sistemi di assistenza alla guida attivi sono progettati per assistere il conducente e contribuire a rendere le strade più sicure, ma il fatto è che questi sistemi sono nelle prime fasi del loro sviluppo".

    Lo studio ha testato cinque veicoli del 2019 e del 2020 dotati della tecnologia più avanzata che ogni casa automobilistica aveva da offrire, tra cui una BMW X7 2019 con "Active Driving Assistant Professional", Cadillac CT6 2019 con "Super Cruise", Ford Edge 2019 con "Ford Co- Pilot360 ", Kia Telluride 2020 con" Highway Driving Assist "e Subaru Outback 2020 con" EyeSight ". Tutti questi sistemi sono considerati sistemi autonomi di Livello 2, il che significa che ci si aspetta che il guidatore rimanga consapevole mentre il sistema è in uso.

    Nello studio, la Cadillac CT6 ha riscontrato il minor numero di problemi nel corso delle circa 800 miglia percorse dai veicoli, seguita dalla BMW X7, Subaru Outback, Kia Telluride e Ford Edge. Nella parte del test su percorso chiuso, i veicoli hanno avuto difficoltà ad avvicinarsi a un veicolo disabilitato simulato, con una collisione che si è verificata per due terzi del tempo.

    "Sappiamo che l'errore umano contribuisce al 94% di tutti gli incidenti, motivo per cui siamo concentrati sull'avanzamento delle tecnologie di assistenza alla guida che possono aiutare a migliorare in modo significativo la sicurezza", ha detto a C / D Wade Newton, VP delle comunicazioni presso Alliance for Automotive Innovation . "Tuttavia, poiché integriamo queste funzionalità di assistenza alla guida sempre più avanzate in più veicoli, è fondamentale che i conducenti comprendano appieno le capacità e i limiti del sistema, nonché le loro responsabilità".

    AAA ha concluso che se i conducenti hanno brutte esperienze con sistemi meno avanzati, potrebbero essere meno disposti ad accettare veicoli più completamente autonomi in futuro. Infine, l'associazione ha affermato che gli attuali sistemi ADAS “non sono in grado di far funzionare il veicolo in modo prolungato senza la costante supervisione del conducente; è imperativo che il guidatore mantenga sempre la consapevolezza della situazione. "

    Questo contenuto è importato da {embed-name}. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, oppure potresti essere in grado di trovare ulteriori informazioni, sul loro sito web.

    Questo contenuto viene creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

    Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

    Potrebbero interessarti anche...