certnews logoGli Stati Uniti espandono Clean Network per proteggere la ricerca sul vaccino COVID-19 dalla Cina


Pompeo in Cina
PECHINO, CINA – 14 GIUGNO: Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo parla durante una conferenza stampa presso la Sala Grande del Popolo. Pompeo afferma che il Dipartimento di Stato ha ampliato gli sforzi per proteggere la ricerca sui vaccini degli Stati Uniti e l'IP dalla Cina. (Foto di Lintao Zhang tramite Getty Images)

Per quanto riguarda gli sforzi della Cina per eliminare la proprietà intellettuale dalle società statunitensi – più recentemente la ricerca sul vaccino COVID-19 – il Dipartimento di Stato ha ampliato il suo programma Clean Network per proteggere le telecomunicazioni critiche e le infrastrutture tecnologiche degli Stati Uniti. Tra gli obiettivi chiave c'è quello di spingere la ricerca sui vaccini e altre informazioni sensibili su cloud protetti.

I programmi "sono radicati negli standard di fiducia digitale accettati a livello internazionale" e si basano sull'iniziativa 5G Clean Path per proteggere i dati che viaggiano sulle reti 5G nelle postazioni diplomatiche statunitensi all'estero e negli Stati Uniti, ha affermato il Segretario di Stato Mike Pompeo in un comunicato .

Il governo degli Stati Uniti ha recentemente adottato misure per frenare gli sforzi di Cina e Russia per rubare la ricerca sul vaccino COVID-19. Alla fine del mese scorso, il Dipartimento di Giustizia ha accusato due hacker cinesi che collaborano con il Ministero della Sicurezza di Stato per presunta violazione dei sistemi di centinaia di aziende, governi, ONG, dissidenti, attivisti per i diritti umani e persino sacerdoti. Durante quella campagna che si è protratta per più di un decennio, gli hacker si sono impadroniti della proprietà intellettuale e della ricerca aziendale proprietaria e, più recentemente, hanno preso di mira le aziende che sviluppavano vaccini, test e trattamenti COVID-19.

All'inizio del mese, funzionari negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada hanno avvertito che il russo Cozy Bear , APT29, sta attivamente cercando di rubare la ricerca sul vaccino Covid-19 hackerando le prove sui vaccini e rilasciando malware WellMess e WellMail.

"La campagna di attività dannose di APT29 è in corso, prevalentemente contro obiettivi governativi, diplomatici, think tank, sanitari ed energetici per rubare preziosa proprietà intellettuale", ha osservato in un avviso all'epoca il National Cyber Security Center (NCSC) del Regno Unito.

Pressando alleati e partner statunitensi nel governo e nell'industria di tutto il mondo per aiutare a "proteggere i nostri dati dallo stato di sorveglianza del PCC e da altre entità maligne", ha affermato Pompeo, l'espansione di Clean Network include:

  • Vettore pulito. Assicura che i vettori non affidabili della Repubblica popolare cinese (PRC) non siano collegati alle reti di telecomunicazioni statunitensi.
  • Negozio pulito. Rimuove le applicazioni non affidabili che minacciano la privacy, diffondono virus e perpetuano la disinformazione dagli app store per dispositivi mobili degli Stati Uniti.
  • App pulite. Impedisce ai produttori di smartphone non attendibili della RPC – ha sottolineato Pompeo a Huaweii – di preinstallare o rendere disponibili per il download app affidabili nel loro app store.
  • Cloud pulito. Impedisce che le informazioni personali più sensibili e la preziosa proprietà intellettuale delle aziende, inclusa la ricerca sul vaccino COVID-19, vengano archiviate ed elaborate su sistemi basati su cloud accessibili agli avversari stranieri tramite società come Alibaba, Baidu e Tencent.
  • Cavo pulito. Garantisce che i cavi sottomarini che collegano gli Stati Uniti a Internet globale non vengano sovvertiti per la raccolta di informazioni da parte della RPC su vasta scala.

Il post statunitense espande Clean Network per proteggere la ricerca sul vaccino COVID-19 dalla Cina è apparsa per la prima volta su SC Media .

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...