certnews logoPianificazione della rete nel Regno Unito per 30 milioni di veicoli elettrici entro il 2040

Le politiche del governo volte a eliminare gradualmente la vendita di veicoli a combustione tradizionale porteranno a un aumento delle vendite di veicoli elettrici di ben 30 milioni, secondo Automotive News Europe .

Il rapporto cita tre scenari su quattro modellati dall'operatore National Grid. Dicono che le emissioni di energia elettrica saranno negative tra 13 anni e che i livelli di gas naturale bruciati senza tecnologia di rimozione delle emissioni si dimezzeranno entro il 2038.

Entro il 2035 prevede che l'80 percento di tutte le auto sulla strada sarà alimentato a batteria, rispetto al tre percento dell'anno scorso.

La National Grid ha la responsabilità di ottenere le sue previsioni giuste, perché se la proprietà EV aumenta come previsto, dovrà provvedere a soddisfarle.

"Assistiamo alla crescita della produzione di energia rinnovabile, compresa una significativa espansione della capacità eolica offshore installata", ha affermato Mark Herring, responsabile della strategia presso il National Grid Electricity System Operator. "La diffusione dei veicoli elettrici domestici è diffusa e anche la crescita e gli investimenti nelle tecnologie di cattura dell'idrogeno e del carbonio".

Mercedes si unisce alla più grande rete di ricarica per veicoli elettrici del Regno Unito

BloombergNEF ha anche previsto un aumento della proprietà dei veicoli elettrici in Gran Bretagna, ma la sua previsione è inferiore, prevedendo 17 milioni di veicoli elettrici sulle strade del Regno Unito entro il 2040 e solo il 67% di tutti i veicoli sarà veicoli elettrici entro il 2035. Tale previsione presuppone anche che l'obiettivo della Gran Bretagna di eliminare gradualmente i veicoli a combustione entro il 2035 non sono soddisfatti.

Secondo quanto riferito, la ricarica intelligente sarà il metodo preferito per caricare fino all'80% delle famiglie entro il 2050, una volta che i prezzi e la domanda saranno scesi a un livello ragionevole. Nel frattempo, circa il 45 percento delle case avrà la capacità di creare 38 gigawatt di energia per aiutare la rete nazionale in periodi di forte domanda.

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...