certnews logoTesla apre il 2000 ° sito globale di sovralimentazione, non mostra segni di rallentamento

Secondo il sito web Teslarati , Tesla ora ha 2.000 siti di Supercharger attivi in tutto il mondo, gestisce oltre 18.000 bancarelle di ricarica per Supercharger.

La notizia è arrivata dopo l'installazione della 500a sovralimentazione di Tesla nel Regno Unito e in Irlanda. Nessun'altra rete di ricarica per veicoli elettrici ad alta velocità può pretendere di avere il numero di siti o stazioni di Tesla.

Tesla ha impiegato circa sette anni per raggiungere questo traguardo, dopo aver installato il primissimo compressore a Los Angelos, in California, nel 2013. All'epoca erano disponibili pochissimi caricabatterie rapidi CC e quelli in servizio avevano un limite di 50 kW.

La promessa di Tesla di una rete di Supercharger ad alta velocità che avrebbe permesso ai clienti la libertà di viaggiare ovunque volessero era sicuramente parte del fascino del marchio. Nessun altro produttore di veicoli elettrici era o è disposto a investire le centinaia di milioni che sarebbe necessario per costruire una tale rete. Il gruppo Volkswagen potrebbe tentare di fare qualcosa di simile negli Stati Uniti con Electrify America , ma ciò è stato ordinato dai tribunali come penalità per lo scandalo di Dieselgate , che è una situazione molto diversa.

Per quanto buone siano le auto di Tesla, se la rete del Supercharger non esistesse, sospetto che Tesla non avrebbe venduto quasi quante ne hanno finora. La rete di Supercharger è un vantaggio enorme, è difficile sopravvalutare l'importanza che ha.

Mappa del compressore

La mappa del compressore nordamericano di Tesla

Tesla inizialmente concentrò la maggior parte delle sue risorse di Supercharger negli Stati Uniti, ma iniziò rapidamente l'installazione e l'espansione in Europa prima di entrare nella regione del Pan-Pacifico. Teslarti riferisce che Tesla afferma che oltre 1,4 miliardi di miglia del Supercharger sono state consegnate ai soli conducenti europei di Tesla, di cui 170 milioni sono stati contabilizzati nel Regno Unito e in Irlanda.

I Supercharger originali Tesla erano in grado di erogare fino a 150 kW ma con una ripartizione della potenza tra le stazioni. Pertanto, se qualcuno si fermasse e si collegasse alla stazione accanto a te che condivideva energia, il tuo tasso di ricarica si ridurrebbe.

Tuttavia, le nuove stazioni Supercharger di Tesla, soprannominate " V3 Supercharger ", possono erogare fino a 250 kW e non condividere più la potenza. Pertanto, chiunque nel sito del Supercharger potrebbe teoricamente caricare a 250 kW contemporaneamente, a condizione che il loro Tesla possa accettare così tanta potenza. Attualmente, solo Tesla Model 3 e Model Y possono accettare i 250 kW completi. I modelli S e X più costosi sono limitati a 200 kW, ma Tesla ha recentemente annunciato che presto aumenteranno la velocità di ricarica di tali veicoli a 225 kW.

Congratulazioni a Tesla per aver raggiunto il traguardo del 2000 ° sito e anche per aver fatto qualcosa che così pochi all'epoca credevano fosse possibile. Sei impressionato dalla rete del Supercharger come lo siamo noi? Cosa cambieresti con loro se potessi? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

Potrebbero interessarti anche...