certnews logoJaguar Land Rover sta sviluppando un touchscreen touchless per auto future

  • Jaguar Land Rover e l'Università di Cambridge hanno sviluppato un touchscreen senza contatto che determina dove toccare prima di farlo.
  • Il sistema utilizza l'intelligenza artificiale combinata con sensori di gesto all'interno dell'auto per capire l'intenzione del guidatore.
  • Poiché il sistema è basato su software, potrebbe essere implementato su veicoli su cui sono già installati sensori gestuali e di rilevamento degli occhi all'interno dell'auto.

    I touchscreen consentono ai produttori di automobili di aggiungere una moltitudine di funzionalità ai veicoli in un'esperienza utente familiare. Aiutano anche a contenere i costi, a lungo termine, perché ci sono meno pulsanti e manopole fisiche da produrre, installare e riparare. Uno degli aspetti negativi di queste nuove interazioni con il vetro lucido è che le strade sconnesse possono rendere difficile la selezione dell'elemento corretto sullo schermo e, peggio ancora, richiedono ai conducenti di distogliere la loro attenzione dal compito a portata di mano: guidare.

    Jaguar Land Rover (JLR) e l'Università di Cambridge nel Regno Unito credono di aver trovato una soluzione che a prima vista sembra un po 'controintuitiva: un touchscreen senza contatto.

    Questo contenuto è importato da YouTube. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

    Sì, è un ossimoro, ma resta con noi qui. Il sistema utilizza l'intelligenza artificiale e i sensori per determinare dove il conducente intende toccare e quindi seleziona l'oggetto senza che la persona venga effettivamente a contatto con il vetro.

    Il team chiama la tecnologia Predictive Touch. JLR afferma che durante i test di laboratorio, il sistema è stato in grado di ridurre del 50 percento la quantità di tempo che un conducente trascorre utilizzando il touchscreen di un veicolo e lo sforzo di interazione con detto schermo. La casa automobilistica afferma che il calo del tempo impiegato nella gestione dello schermo è il risultato del sistema che consente ai conducenti di selezionare un elemento più rapidamente. Sì, anche su strade sconnesse.

    Il Predictive Touch dispone di tracker gestuali che utilizzano sensori basati sulla visione o basati sulla radiofrequenza per determinare dove si trova la mano del guidatore e combinarla con l'intelligenza artificiale per capire cosa il guidatore punta a selezionare prima di toccare il vetro. JLR e Cambridge notano inoltre che altri sensori come i tracker oculari potrebbero essere utilizzati per determinare quale punto dello schermo si intende selezionare.

    "La nostra tecnologia presenta numerosi vantaggi rispetto a tecniche di interazione a mezz'aria di base o al riconoscimento convenzionale dei gesti perché supporta interazioni intuitive con i design di interfacce legacy e non richiede alcun apprendimento da parte dell'utente", ha affermato Bashar Ahmad di Cambridge.

    Poiché il sistema brevettato è basato su software e si basa su sensori che potrebbero già essere presenti nei veicoli, potrebbe essere implementato su auto e SUV esistenti attualmente in circolazione.

    Entrambe le squadre hanno anche indicato la riduzione della trasmissione di agenti patogeni come bonus perché il guidatore non tocca più lo schermo. Ma non è infallibile: se condividi un veicolo con un altro conducente, il volante sarà già contaminato e se il passeggero è malato, sei già in una zona confinata con quella persona.

    Un problema che vediamo è che avere una mano interagire con qualcosa che in realtà non tocchi potrebbe essere un po 'disorientante. Avere un passaggio del mouse sopra uno schermo mentre seleziona gli oggetti potrebbe eventualmente diventare comodo, ma inizialmente potrebbe essere strano. I ricercatori affermano che non esiste alcuna curva di apprendimento, ma l'introduzione di un nuovo modo di interagire con qualcosa che rotola lungo la strada a 70 miglia orarie richiederà sicuramente un po 'di pratica.

    Questo contenuto è importato da {embed-name}. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

    Questo contenuto viene creato e gestito da terze parti e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

    Notizia certa monitorata da certnews, clicca qui se vuoi aprire una segnalazione

    Potrebbero interessarti anche...