Le password robuste…

5 maggio 2012 - Fonte: http://nazarenolatella.myblog.it/ Lascia il tuo commento »
E' la tua prima volta qui? Allora iscriviti GRATIS ai nostri feeds! 

Avere a disposizione grandi budget da investire nella messa insicurezza della propria infrastruttura informatica non implica l'invulnerabilità della stessa. Con questo voglio dire che nel 90% dei casi, le attività di cracking, anche le più banali, riescono grazie all'incapacità del sistemista, del tecnico di helpdesk o dell'utente vittima.

Privacy_2.jpg

Basti pensare che su Internet vi sono migliaia di dispositivi le cui interfacce di configurazione sono accessibili digitando username e password di default. Non ci credete? Incominciate ad usare nmap, magari all'interno di qualche script bash che colleziona determinati OS fingerprint...

Leggi il seguito »






SEGNALA / INVIA QUESTO POST:  Share
Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti GRATIS ai nostri feeds! 

Lascia un Commento